Lauree di primo livello in Biotecnologia in Polonia

Guarda le Lauree in Biotecnologia in Polonia 2017

Biotecnologia

Una laurea di primo livello è un titolo rilasciato da università e college. Per ottenere una laurea occorre completare i corsi necessari, che possono durare da tre a sette anni a seconda dell'istituto a cui si è iscritti.

I laureati di una laurea in Biotecnologie saranno in possesso di conoscenze su una gamma diversificata di soggetti, tra cui fisica, chimica, ingegneria e biologia. Questo perché il grado è focalizzata nella utilizzazione di organismi viventi per la creazione o prodotti e servizi che hanno un valore per la società.

Polonia, ufficialmente Repubblica di Polonia, è un paese in Europa centrale. Con una popolazione di 38 milioni di persone, la Polonia è il 6 ° paese più popoloso dell'Unione europea. Studenti UE / SEE non hanno bisogno di un visto per studiare in Polonia. Il costo della vita in Polonia è tra i più bassi dell'Unione europea.

I migliori Corsi di laurea di primo livello in Biotecnologia in Polonia 2017

Ulteriori informazioni

Bsc Biotecnologie Per La Protezione Ambientale (BEP)

Czestochowa University Of Technology
Campus A tempo pieno 3 anni October 2017 Polonia Częstochowa

CUT offre tre anni ha insegnato a tempo pieno studi BSc in inglese. Se si sceglie questa opzione è possibile beneficiare di una offerta formativa unica che aiuterà [+]

Le migliori Lauree in Biotecnologia in Polonia 2017. CUT offre tre anni ha insegnato a tempo pieno studi BSc in inglese. Se si sceglie questa opzione è possibile beneficiare di una offerta formativa unica che vi aiuterà a sviluppare una vasta gamma di competenze utili e trasferibili. Tutte le lezioni, le classi ei progetti sono condotti interamente in inglese. L'obiettivo principale di studi in lingua inglese è quello di educare i futuri ingegneri, che, pur guadagnando approfondita conoscenza professionale dei loro campi di studio, svilupperà anche eccellente competenza linguistica in ESP e Business English. L'Università collabora con numerose istituzioni e gli studenti di istruzione superiore europei hanno la possibilità di studiare per un semestre in uno dei centri accademici stranieri selezionati (è il cosiddetto semestre di mobilità, vale a dire un semestre di studio in una delle università europee finanziate dalla Programma LLP-Erasmus). Gli studi si svolgono in un sistema a due livelli - I livello e II studi di laurea (di livello e di livello master studi Bachelor). Secondo la specializzazione dichiarato di studio, i futuri studenti dovrebbero applicarsi alla Facoltà che gestisce il particolare specializzazione. Facoltà di Ingegneria Ambientale e Biotecnologie Le origini della Facoltà di Ingegneria Ambientale e la data di biotecnologie risale all'anno 1975, quando l'Istituto di Ingegneria Civile, con diritti uguali a quelli di una facoltà, è stato fondato. Poi, nel 1984, l'Istituto è stato sostituito dalla Facoltà di Ingegneria Civile, con l'Istituto di Ingegneria Ambientale di essere la sua parte. Il nome della Facoltà è stato cambiato di nuovo nel 1992 nella Facoltà di Ingegneria Civile e Protezione Ambientale. Nel gennaio 1997 l'Istituto di Protezione Ambientale è stata separata dalla Facoltà come unità di base con i diritti accademico completo. Nel mese di agosto dello stesso anno, l'Istituto di Protezione Ambientale è stata trasformata in Facoltà di Protezione Ambientale e Ingegneria. La Facoltà è stato dato il diritto di conferire il titolo di dottore di ricerca in materia di Ingegneria Ambientale nel 1998. Quattro anni più tardi, la Facoltà ha ottenuto il diritto di conferire gradi post-dottorato nello stesso campo. Nel 2002 sono stati introdotti studi di dottorato a tempo pieno nella tutela dell'ambiente. Infine, nel 2012 il nuovo nome è stato dato dal Senato: "Facoltà di Ingegneria ambientale e biotecnologie" Allo stato attuale, gli studenti possono scegliere tra ingegneria ambientale, la protezione dell'ambiente e moduli di studio di ingegneria di potere, che sono stati offerti rispettivamente dal 1975, il 1999 e il 2008. Gli studenti sono supportati da una serie di state-of-the-art strutture che compongono laboratori specializzati con attrezzature scientifiche unico così come sale computer moderni, che migliora il processo educativo e la rende più efficace. I laureati della Facoltà sono ben preparati ad assumere posizioni di responsabilità in diversi settori dell'economia, in particolare nei servizi pubblici, (il consiglio acqua e sistemi fognari). Opportunità sono disponibili nelle industrie elettriche, imprese di costruzione, infrastrutture e servizi delle istituzioni pubbliche di tutela ambientale anche. Nel quadro delle discipline insegnate nella Facoltà, la ricerca è condotta su riscaldamento, ventilazione e protezione ambiente, le biotecnologie e l'utilizzo delle acque reflue dei rifiuti, energia ingegneria, l'approvvigionamento idrico e l'ingegneria delle acque reflue. Nel quadro delle due discipline principali, la ricerca viene effettuata in tecnologie efficienti di produzione di energia, la conversione e stoccaggio, nonché delle fonti rinnovabili, tecnologie avanzate e altre tecnologie altamente efficaci di protezione ambientale. All'interno delle principali aree di ricerca particolare attenzione viene data alla depurazione dei fanghi e la gestione, l'aggiornamento autotermico combustibile e tecnologie per l'acqua, fognatura e depurazione del suolo. L'Istituto di Ingegneria Ambientale è un membro di Advanced Technologies Centre - "Energia-Środowisko-Zdrowie" - le cui attività si concentrano sulle tecnologie per il settore energetico (combustione e utilizzo termico dei rifiuti), la protezione ambientale (ingegneria biochimica), nonché per la salute protezione (bioingegneria, biotecnologie). Il Dipartimento di Chimica, acqua e fognature tecnologia è membro e co-fondatore della rete scientifica internazionale denominata "Percorsi di inquinanti e di strategie di mitigazione del loro impatto sugli ecosistemi" e attualmente ha diciannove membri provenienti da sette paesi. Nel 2008 il Dipartimento di riscaldamento, ventilazione e dell'aria aderito al progetto sostenuto dall'UE nel meccanismo finanziario norvegese. Vi è anche una continua collaborazione con Foster Wheller Energia OY (Finlandia), con il quale un precedente progetto "Leonardo da Vinci - Moderno Energetica Tecnologie" è stato eseguito. Per dieci anni, con il patrocinio della Accademia Polacca delle Scienze, della Facoltà è stata la pubblicazione di una trimestrale ben noto e molto apprezzato di una serie nazionale "Ingegneria e Tutela Ambientale" pubblica articoli in polacco e inglese. Al fine di soddisfare le esigenze di economia, Facoltà offre un'ampia gamma di ricerca e servizi scientifica. Aiuto professionale comprende ad esempio opinione e servizi di consulenza tecnologica nel funzionamento e l'ammodernamento degli impianti idrici e di depurazione delle acque reflue, nonché la depurazione delle acque reflue da discariche. Gli studi di ricerca in materia di valutazione delle aree degradate, l'influenza sull'ambiente e una revisione delle tecnologie che vengono utilizzati per risanare queste aree, sono eseguite pure. Il personale docente misurazioni delle emissioni di condotta di acqua inquinata e dagli impianti industriali e di pubblica utilità. Sviluppa inoltre programmi di gestione utenze industriali e pubblici (compresi i rifiuti pericolosi) e offre pareri e competenze di esperti su questioni ecologiche. Studi di ricerca sulle tecnologie di combustione pulita e altamente efficaci, utilizzo termico dei rifiuti, nonché di integrazione e utilizzo delle energie rinnovabili (sole, biomassa) sono anche condotte. La Facoltà offre audit di certificazione e settore energetico. [-]