Obiettivi e percorso formativo

L'obiettivo del CdS è quello di formare laureati in grado di svolgere compiti professionali estremamente variegati in un contesto lavorativo internazionale: dal lavoro di impresa nelle divisioni legali - e non solo - di grandi organizzazioni multinazionali, alla carriera istituzionale in ambito internazionale; dal lavoro di consulenza giuridica qualificata in imprese/banche e servizi a quello per il mondo delle ONG e del terzo settore. Gli insegnamenti sono impartiti interamente in lingua inglese.

Il filo conduttore del CdS è costituito dalla riflessione sulle nuove forme di normatività che investono gli Stati e le imprese, sui processi di evoluzione delle fonti del diritto e dei conflitti di giurisdizione in un'ottica tanto giuspubblicistica quanto giusprivatistica. In questo senso l'apporto particolarmente ampio che rivestirà la disciplina della comparazione giuridica permetterà allo studente di approfondire l'incredibile varietà di modelli, pratiche e culture giuridiche che caratterizzano l'ambito dei fenomeni giuridici su scala globale e transnazionale.

Il CdS senza dubbio fornisce nel suo complesso quelle irrinunciabili conoscenze e competenze necessarie affinché il laureato possa operare in un contesto giuridico frammentato, complesso e innovativo, senza rinunciare ad aperture verso prospettive interdisciplinari.

Nel corso del primo anno infatti gli studenti otterranno una conoscenza giuridica di base in tutti i settori scientifico disciplinari che pongono le basi del sapere giuridico moderno, declinati in una innovativa prospettiva globale.

Nel secondo anno il CdS mirerà poi a fornire una conoscenza più approfondita dei profili internazionali (europei e globali) del fenomeno giuridico odierno attraverso lo strumento principe della comparazione e fornirà altresì una precisa conoscenza del funzionamento, dello scopo e delle attività delle principali istituzioni europee ed internazionali.

Nel corso del terzo anno infine il CdS approfondirà la prassi giuridica e dei meccanismi decisionali degli organi giurisdizionali europei ed internazionali, nonché i profili salienti in atto nei processi di globalizzazione sotto il profilo giuridico ma con aperture al settore politico ed economico. Lo studente potrà quindi dedicarsi, con maggior consapevolezza e secondo i propri interessi, all'approfondimento di alcuni aspetti del variegato e complesso fenomeno giuridico globale, attraverso la scelta di esami opzionali (anche collegati al lavoro di ricerca richiesto per l'elaborazione della tesi di laurea triennale).

Il laureato triennale sarà in grado di operare pienamente in lingua inglese: avrà appreso come presentare efficacemente oralmente i temi salienti dei corsi e avrà la capacità di redigere relazioni e approfondimenti scritti, nonché atti giuridici (contratti, istanze e ricorsi), in dimensione nazionale, europea, transnazionale o internazionale. Il laureato avrà altresì la capacità di affrontare e risolvere questioni giuridiche legate a casi pratici, illustrandone le implicazioni giuridiche nonché affrontando i profili critici utili per pervenire a soluzioni concrete.

Tali risultati saranno ottenuti attraverso presentazioni, esercitazioni, seminari, simulazioni processuali e tirocini volti a consentire l'acquisizione di metodologie e di capacità di interazione all'interno di ambienti di lavoro europei ed internazionali ad elevata professionalità.

Naturalmente, dato il carattere spiccatamente transnazionale degli studi, gli studenti saranno adeguatamente sollecitati a cogliere le ampie opportunità offerte dall'Ateneo e dal Dipartimento per svolgere un periodo di formazione all'estero (Erasmus, lauree binazionali, traineeship, borse per tesi all'estero).

Conoscenze d'accesso

Ai sensi del D.M. 270/04, per l'ammissione al corso è necessario il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di titolo equivalente conseguito all'estero, oltre ai requisiti richiesti dai regolamenti didattici.

Inoltre lo studente deve possedere un soddisfacente livello di cultura generale, buone capacità espressive ed attitudini al ragionamento ed all'argomentazione e padronanza della lingua inglese con un grado di conoscenza pari almeno al livello B2 del Common European Framework of Reference for Languages (CEFR) sarà verificato attraverso la produzione di certificazione ufficiale facente riferimento al CEFR oppure attraverso la produzione di ogni altro certificato o elemento curriculare idoneo a attestare il livello di competenza linguistica.

L'eventuale deficit delle capacità richieste viene accertato tramite test di autovalutazione all'ingresso in lingua inglese che verterà sugli argomenti specificati nel Regolamento didattico, e curato da attività di tutoraggio. Nel caso di verifica non positiva vengono messi a disposizione degli studenti interventi di tutoraggio individuale che comprendono un percorso di recupero delle carenze evidenziate dal test.

La preparazione iniziale sarà verificata tramite il test di autovalutazione (TARM).

Sbocchi professionali

La laurea triennale si rivolge a tutti coloro che aspirano ad una carriera come funzionari di OIG, ONG e organizzazioni del terzo settore; il laureato sarà pronto altresì a svolgere incarichi di consulenza giuridica per imprese, banche e società di servizi, nonché di operare all'interno delle divisioni legali di grandi organizzazioni multinazionali, nelle amministrazioni pubbliche ed in qualità di analista in istituti di ricerca e think tank. I ruoli che il laureato sarà messo in grado di ricoprire sono nello specifico:

OIG: coordinamento delle attività in vari ambiti, consulenza giuridica.

ONG e terzo settore: operatore/project manager; mansioni di coordinamento in vari ambiti, consulenza giuridica.

Impresa/Banca/Servizi: consulente giuridico, esperto di internazionalizzazione, business development, commerciale, relazioni internazionali, organizzazione aziendale, responsabilità sociale.

Organizzazioni multinazionali: operatori all'interno delle divisioni legali e in altre posizioni dell'organigramma societario.

Enti pubblici e organizzazioni miste pubblico/privato: funzionario addetto all'internazionalizzazione, project manager, mansioni di coordinamento in diversi ambiti, consulenza giuridica.

Ricerca: analista/ricercatore, addetto alla stesura di studi, newsletter e report specialistici.

Programma insegnato in:
  • Inglese

Vedi 1 più corsi della University of Turin »

Ultimo aggiornamento Gennaio 15, 2019
Questo corso è Obbligo di frequenza
Date di inizio
Duration
3 anni
Tempo pieno
Prezzo
Deadline
Per luogo
Per data
Date di inizio
Data di fine
Scadenza domanda
Location
Scadenza domanda
Data di fine